Articoli taggati ‘valore dell’immigrazione’

Il valore economico dell’immigrazione

geo

 

Approfondimento sull’economia dell’immigrazione nella puntata di Geo (RaiTre) del 03 Ottobre 2017 (min. 1:14:25). Link alla puntata

 

Conoscere l’immigrazione

copertina

 

Il valore dell’immigrazione è stato recensito dal settimanale Panorama tra i 20 libri da leggere per conoscere l’immigrazione. Leggi la recensione.

Leggi l’articolo su Vanity Fair su costi e benefici dell’immigrazione.

Leggi l’articolo su Huffington Post sul contributo degli immigrati all’economia.

La ricchezza prodotta dagli immigrati

DICHIARAZIONE DEI REDDITI

 

Il “PIL dell’immigrazione” rappresenta l’8,8% della ricchezza complessiva prodotta in Italia: i lavoratori stranieri producono 123 miliardi di euro.

Il dibattito sull’immigrazione assume spesso toni ideologici, polarizzando la questione su posizioni inconciliabili che portano l’opinione pubblica ad essere o “a favore” o “contro” l’immigrazione. Oggi, invece, da un punto di vista strettamente economico, non si può sottovalutare l’apporto che il fenomeno migratorio genera in termini di ricchezza e sviluppo.
Secondo lo studio, i 2,4 milioni di occupati stranieri producono l’8,8% della ricchezza nazionale, per una cifra complessiva di oltre 123 miliardi di euro.

Il tema sarà al centro del convegno di presentazione del volume “Il valore dell’immigrazione”, realizzato dalla Fondazione Leone Moressa con il sostegno di Open Society Foundations, che sarà presentato il 29 gennaio 2015 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Leggi l’articolo di Vladimiro Polchi del 28.01.2015 su La Repubblica.

Quale idea per Padova?

Padova

Ripensare la città per vivere insieme. Convegno promosso dalla Comunità di Sant’Egidio per riflettere sul futuro e sul presente della città del Santo.

La Fondazione Leone Moressa è intervenuta al dibattito affrontando il tema “Il Valore dell’immigrazione“. Il tema dell’immigrazione è al centro del dibattito pubblico italiano. Purtroppo, esso assume spesso toni ideologici: o si è a favore o si è contro l’immigrazione. In realtà l’immigrazione rappresenta ormai per l’Italia (come per il resto del mondo) una componente strutturale della società e dell’economia. Gli stranieri in Italia sono 5 milioni, con 2,3 milioni di occupati e 600 mila imprenditori. Contribuiscono al sistema fiscale e versano contributi previdenziali di cui spesso non beneficiano. Insomma, non è più tempo di considerare l’immigrazione come “problema” o come “emergenza”, ma di ripensare il nostro modello di integrazione (o di interazione) in un contesto globalizzato e in forte mutamento.

Scarica la locandina in pdf.