Archivio di: ‘libri in biblioteca’

Immigrazione Dossier Statistico 2015

dossier 2015

 

Il Dossier Statistico Immigrazione 2015, per la prima volta realizzato in partenariato con la rivista interreligiosa Confronti e con il sostegno dei fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, in collaborazione con l’UNAR, continua a proporsi come uno strumento di diffusione e analisi dei principali dati statistici sull’immigrazione.
Come ogni anno, si parte dalla dimensione internazionale ed europea, oggi più che mai utile a collocare il caso italiano all’interno di uno scenario più ampio e articolato, per poi soffermarsi sull’Italia e su quanto accaduto nel corso del 2014: flussi migratori, residenti e soggiornanti, inserimento lavorativo e sociale, discriminazioni e pari opportunità, convivenza interreligiosa. A quest’ultimo aspetto, in particolare, è stato riservato uno specifico spazio di riflessione, nella consapevolezza che le migrazioni e la convivenza con i nuovi cittadini di origine immigrata possono arricchire e dare nuovo riconoscimento anche al pluralismo religioso del nostro paese.

Immigrazione Dossier Statistico 2014

th250x250_cover_dossier_statistico_immigrazione_2014

 

Nonostante nel mondo, nell’Unione Europea e in Italia il fenomeno migratorio abbia assunto dimensioni e caratteristiche sempre più strutturali, la conoscenza di questa realtà risulta ancora limitata, offuscata da luoghi comuni e paure. In Italia, ad esempio, continuano a preoccupare i diffusi atteggiamenti discriminatori e di chiusura, contro i quali molto resta da fare. Un impegno, questo, che richiede l’apporto congiunto di singoli, associazioni e decisori politici.
Il Dossier Statistico Immigrazione 2014, realizzato da IDOS per conto dell’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, partendo dalla panoramica europea e internazionale, mette a disposizione i dati più aggiornati sui flussi migratori verso l’Italia, sulla presenza straniera regolare, sull’inserimento dei migranti nel mondo del lavoro e nel tessuto sociale, sulla convivenza interreligiosa e sullo stato delle pari opportunità.

Il cammino infinito

imprenditori stranieri

 

Il cammino infinito. Imprenditorialità multiculturale tra varietà, innovazione e territori.

di L. Pilotti, I. De Noni, A. Ganzaroli. Ed. Franco Angeli, 2014

Sono quasi 400 mila gli imprenditori stranieri che lavorano in Italia: +16,5% tra il 2009 e il 2012, +4,4% solo nell’ultimo anno. L’imprenditoria straniera rappresenta l’11,7% del totale. Si concentra nelle costruzioni (il 21,2% del totale) e nel commercio al dettaglio (20%). Di fronte alla crisi che sta colpendo i negozi italiani, che dal 2009 sono diminuiti del 3,3%, gli stranieri sono invece cresciuti del 21,3% nel comparto al dettaglio (dove gli esercizi commerciali a titolarità straniera sono 120.626) e del 9,1% nel settore dell’ingrosso (21.440).

Immigrazione Dossier Statistico 2013

unar idos

Rapporto UNAR “dalle discriminazioni ai diritti” a cura di IDOS.

In Italia non è trascurabile l’insieme delle leggi di cui si dispone per contrastare le discriminazioni. Tuttavia, secondo l’ONU (CERD), l’applicazione della normativa è insufficiente e, quando sono inflitte delle condanne, si ricorre usualmente alla sospensione condizionale della pena. Si fa fatica a gestire la diversità nazionale, linguistica, culturale e religiosa, tanto più in questa lunga fase di crisi.

Il Dossier evidenzia tre possibili ambiti di intervento sui quali insistere per il superamento delle discriminazioni diffuse e la piena affermazione dei diritti e delle pari opportunità: l’uso del linguaggio, la questione della cittadinanza e le risorse per l’integrazione. In prospettiva, occorre quindi un generalizzato rinnovamento di mentalità e un impegno costruttivo e condiviso per fare dell’Italia un paese più inclusivo, come autorevolmente affermato nelle prefazioni al Dossier 2013.