Sicurezza sul lavoro degli stranieri. Ad Udine, i risultati del progetto RUE

Sono stati presentati il 19 ottobre a palazzo Belgrado a Udine i risultati del progetto di formazione dei lavoratori stranieri in tema di sicurezza sul lavoro

Comunicato del 24/10/2011

Il progetto “Sicurezza del lavoro e del lavoratore straniero“, volto alla formazione dei lavoratori stranieri in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro, è stato realizzato in collaborazione con istituzioni, associazioni di categoria, industrie, aziende sanitarie, scuole e associazioni, riuniti nel R.U.E (Risorse umane Europa). A finanziarlo la Provincia di Udine nell’ambito del Piano territoriale Immigrazione 2010.

R.U.E. è un’associazione no-profit nata nel 1992 che si occupa di formazione e informazione su tematiche quali l’intercultura, le discriminazioni razziali, la cittadinanza attiva e il processo di integrazione, rivolgendosi a operatori dei servizi sociali, dirigenti, educatori, alle famiglie straniere e ai loro figli e agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori.

Il progetto “Sicurezza del lavoro e del lavoratore straniero” ha coinvolto nel corso del 2010 diverse attori della società civile della provincia. Soggetti appartenenti a tre ambiti produttivi diversi: imprese metallurgiche del Gruppo Cividale, scuole medie e superiori sedi del Centro territoriale permanente Eda della provincia di Udine e Casa circondariale di Tolmezzo.

La formazione ha visto lo svolgimento di incontri frontali, proiezioni video, distribuzione di manuali multilingua sulla sicurezza e la prevenzione sul lavoro e presentazioni di alcune case history. Attraverso il confronto diretto avvenuto durante gli incontri è stato inoltre possibile per i lavoratori stranieri comprendere meglio il concetto di sicurezza sul lavoro e i rischi ad essa connessi.

Per informazione sul progetto, si consiglia di visitare il sito di R.U.E.