Imprenditori musulmani a Milano

La ricerca della Camera di Commercio di Milano sulla presenza degli imprenditori originari di paesi dove l’Islam è la religione maggiormente praticata. La pubblicazione a pochi giorni dall’inizio del Ramadan

Comunicato del 05/00/2011

A pochi giorni dall’inizio del Ramadan, il mese del digiuno per i musulmani, la Camera di Commercio pubblica uno studio sulle oltre 1.300 ditte con titolare proveniente da un Paese a maggioranza musulmana, impegnate per questa occasione a Milano città.

Ditte di questo tipo superano invece le 2.100 se si considera anche la provincia. Sono specializzate soprattutto nei settori dell’abbigliamento e delle calzature ( oltre 1.050 ambulanti specializzati e 47 negozi al dettaglio), nella produzione e nel commercio di pane e dolci (quasi 60 imprese individuali), nella ristorazione (518 imprese) e nel commercio di carne (58 imprese ) e negli alimentari (224 imprese) e nella gestione di bar (96 esercizi).

Le cariche degli imprenditori musulmani nelle imprese a Milano città sono quasi 11.200,  mentre sono 16.375 con la provincia, e rappresentano circa un quinto di tutte le cariche detenute da stranieri. Gli egiziani ricoprono il maggior numero di cariche (5.760), in crescita dello 3,3% dal 2010, soprattutto tra i titolari di imprese individuali (206 in più rispetto al 2010). Seguono i marocchini con 1.300 cariche e i bengalesi con 1.093, che  registrano in un anno una variazione del 17,3%.

Scarica lo studio completo