I costi dell’emergenza profughi. Altri 230 milioni. Accoglienza?

Pubblicata ieri, in Gazzetta Ufficiale, l’ordinanza del Presidente del Consiglio che prevede stanziamenti per ampliare i posti accoglienza, potenziare la Guardia costiera e ammortizzare ulteriori arrivi di profughi

Comunicato del 27/09/2011

Previsti dal Governo ancora 230 milioni di euro per il Fondo Nazionale della Protezione civile, incaricata di gestire l’emergenza immigrazione degli ultimi mesi. Nel testo del provvedimento è indicata la distribuzione funzionale degli stanziamenti.

  • 46 milioni di euro saranno destinati all’adeguamento dei centri di accoglienza
  • 38 milioni di euro per “far fronte agli ulteriori oneri” derivanti dall’attuazione dell’accordo per fronteggiare l’immigrazione irregolare tra Italia e Tunisia.
  • 77,8 milioni per l’attività del commissario delegato all’emergenza immigrazione nonché attualmente capo della Protezione civile.
  • 6,1 milioni per le attività della Guardia costiera.
  • 9 milioni di euro per il funzionamento del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.
  • Le altre risorse vengono destinate ad aumentare i posti disponibili nelle strutture di accoglienza.

Per visualizzare il testo dell’ordinanza presidenziale, si consiglia di visitare l’archivio on-line della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana