I cinesi in Italia

pil-cinese

 

I cittadini cinesi regolari residenti in Italia al 01 Gennaio 2016 sono 271 mila, pari al 5,4% del totale degli stranieri. La componente femminile si attesta al 49,4%.
A livello territoriale, la regione con più cinesi è la Lombardia (62 mila). La Toscana è però la regione in cui i cinesi costituiscono la componente più rilevante (11,6%) rispetto alla popolazione immigrata.

I 270 mila cinesi residenti in Italia contribuiscono alla nostra economia con 6 miliardi di PIL e 250 milioni di euro di Irpef. In forte aumento l’imprenditoria (+32% in cinque anni). In calo le rimesse verso il paese d’origine, segno di un maggiore investimento in Italia.

Verso un sistema comune d’asilo

asilo

 

Sono molti gli aspetti pratici che rendono ancora disomogenea la gestione dell’asilo in Europa. Aspetti che rendono lontano quel “sistema comune” da tempo sollecitato dalle istituzioni europee. Ad esempio, alcuni paesi adottano una propria lista di “paesi sicuri”, che orienta le decisioni e le politiche di asilo.

Adottare una lista comune a livello europeo aiuterebbe a snellire le procedure e uniformare – almeno in parte – le decisioni.

Leggi l’articolo su Neodemos

L’economia dell’immigrazione

14562712-analisi-costi-benefici-keys-show-e-valore-di-un-investimento

 

Gli studi della Fondazione Leone Moressa si concentrano sul contributo economico dell’immigrazione in Italia. Il Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione, edito da Il Mulino, raccoglie i dati più significativi.

Scarica l’infografica con i dati del Rapporto 2015.

Leggi la Rassegna stampa del Rapporto 2015.

L’edizione 2016 del Rapporto annuale sarà presentata nel mese di Ottobre 2016.

MoneyGram Award 2016: premio dell’imprenditoria immigrata

IMG_3533Madi Sakande manager immigrato in Italia dal Burkina Faso e’ il miglior imprenditore straniero del 2016, a consegnare il premio a Sakande è stata la presidente della Camera, Laura Boldrini che ha auspicato che “al più presto venga approvata definitivamente la legge sulla cittadinanza”. “Non è quella ideale”, ha spiegato la terza carica dello Stato, a margine dell’ottava edizione del MoneyGram Award, “ma è comunque un passaggio chiave, una svolta”.

Tra la giuria anche la Fondazione Leone Moressa che consegnato il premio per l’innovazione a Reza Paya (Iran), che ha creato ARMNet un applicativo che consente agli operatori d’individuare su tablet o smartphone, in modo rapido e immediato, i punti d’intervento e le zone di passaggio delle reti sotterranee.

Gallery MoneyGram Award