Asilo / Accoglienza

Consiglio Ue, i nodi irrisolti

Nonostante le grandi aspettative della vigilia, il Consiglio europeo del 28 e 29 giugno non ha portato grosse novità nella gestione delle migrazioni, lasciando alla volontarietà degli stati membri gran parte delle azioni di solidarietà. Le questioni (per nulla risolte) sono principalmente tre: la gestione delle frontiere esterne, l’apertura di campi profughi in Africa e la revisione del regolamento di Dublino. Al di là della questione migratoria, è chiaro che su questo tema si stia giocando un braccio di ferro tra visioni opposte dell’Unione, che culminerà con le elezioni europee del 2019. Leggi l’articolo su LaVoce.info

INFORMATION

DONA IL 5X1000

RESTA IN CONTATTO