Asilo / Accoglienza

Sbarchi e profughi, anche nel 2015 è emergenza

barcone_immigrati

 

Continua l’emergenza sbarchi nelle nostre coste: nel solo mese di gennaio sono arrivati nel nostro paese oltre 3.500 profughi, il 63% in più rispetto a gennaio 2014.

Arrivi che nel 10 febbraio si sono trasformati in tragedia, riaccendendo i riflettori sul tema. La morte accertata di 29 migranti e il numero incerto di dispersi (400 secondo l’Alto Commissariato ONU per i rifugiati) riporta l’attenzione su temi ancora irrisolti: il controllo delle frontiere, la sicurezza di migliaia di persone, le politiche di accoglienza in Italia e il ruolo dell’Europa.

La Fondazione Leone Moressa ha analizzato i dati del Ministero dell’Interno relativi agli sbarchi di migranti sulle coste italiane e alle presenze nei centri di accoglienza del territorio (strutture temporanee, CARA, SPRAR). Nonostante i posti SPRAR (sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) siano stati portati a 20 mila nel 2014, il sistema non sembra attualmente in grado di far fronte al gran numero di richieste, determinando una situazione di emergenza continua.

Leggi il Comunicato stampa del 13.02.2015

Ascolta la notizia sul TG La7 del 14.02.2015 (minuto 9.38)

Leggi la notizia sul Corriere.it del 13.02.2015

INFORMATION

DONA IL 5X1000

RESTA IN CONTATTO