Economia dell'Immigrazione

Diminuiscono le rimesse degli immigrati

 

imagesCAHTFIRW

 

Nel 2013 si è registrato il valore più basso degli ultimi sei anni. Il volume delle rimesse nel 2013 ammonta a 5,5 miliardi di €, 1,3 miliardi in meno del 2012 (-19,5%). Anche l’incidenza percentuale sul Pil è diminuita dallo 0,44% allo 0,35%.

Nel 2007 si inviavano 800 € in più a testa. Rapportando il volume delle rimesse con la popolazione straniera residente, si osserva che mediamente nel 2013 ciascun cittadino straniero ha inviato in patria 1.254 €, in netto calo (-25,1%) rispetto all’anno precedente. Rispetto al 2007, anno di inizio della crisi, la somma inviata in patria da ciascun cittadino straniero si è ridotta mediamente di 800 euro.

Verso la Cina 1,5 miliardi in meno del 2012. Rispetto al 2012, quando da sola percepiva il 39% delle rimesse, la Cina ha perso oltre 1,5 miliardi di € (-59%). Rimane comunque il primo paese di destinazione (con il 20% del totale), seguita da Romania (15,7%) e Bangladesh (6,3%). Se la Cina diminuisce, aumentano sensibilmente altri Paesi dell’Asia meridionale come Sri Lanka (+62%), Bangladesh (+51,7%) e India (+22,6%).

Scarica il Comunicato completo.

Leggi l’articolo di Rossella Cadeo del 14/04/2014 su Il Sole 24 Ore.

Leggi l’articolo di Stefano Pasta del 24/04/2014 su Repubblica.it.

Guarda l’intervista a CINFORMI del 18/04/2014.

INFORMATION

DONA IL 5X1000

RESTA IN CONTATTO