Rivista

N. 5 – Seconde generazioni: il futuro dell’immigrazione

18_ius_soli

 

Secondo la Ministra per l’integrazione Cécile Kyenge, la riforma della cittadinanza avverrà nel 2014, con l’introduzione dello Ius Soli temperato. Torna d’attualità il dibattito sulle “seconde generazioni”, ovvero cittadini nati in Italia da genitori stranieri e per questo considerati stranieri dal nostro ordinamento.

In questo numero della rivista “L’economia dell’immigrazione” si è cercato di approfondire i numerosi aspetti correlati a questa tematica. In primo luogo un’analisi della nostra società, con il contributo del prof. Maurizio Ambrosini, e dei cambiamenti demografici e sociali dovuti alla presenza, sempre più rilevante, dei figli degli immigrati. Una componente che si sente radicata profondamente nel nostro Paese e che, in qualche modo, costituirà l’Italia del futuro. Abbiamo affrontato il tema dell’inserimento lavorativo e delle politiche per l’integrazione con Stefania Congia, dirigente del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Graziella Favaro, insegnante ed esperta di integrazione, ha invece affrontato il tema dell’integrazione nel mondo della scuola, particolarmente sensibile dato che gli alunni stranieri costituiscono ormai l’8,8% del totale. Infine, abbiamo voluto sentire il parere di un rappresentante di queste “seconde generazioni”: Maruan Oussaifi, responsabile di Anolf Giovani 2G, espone una delle proposte di legge richiamate anche dalla Ministra, lo Ius Soli temperato.

Visualizza e scarica la rivista in formato pdf

INFORMATION

DONA IL 5X1000

RESTA IN CONTATTO