I numeri della presenza Rom in Italia

rom-flmIn realtà, quando si parla di comunità Rom, si fa riferimento a gruppi molto diversi tra loro per lingua, cultura e storia. Una distinzione più corretta, seppur non esaustiva è quella tra Rom, Sinti e Caminanti (RSC).

Considerando le difficoltà nel censimento di queste popolazioni, i dati più attendibili sono quelli stimati dal Consiglio d’Europa (140 mila) e dal Ministero del Lavoro (130-150 mila), intorno allo 0,25% della popolazione. Tra questi, circa la metà è di nazionalità italiana e l’altra metà, pur essendo straniera, è generalmente stanziale.

Rimane il problema dell’inclusione sociale

La strategia italiana identifica tre questioni fondamentali, con l’obiettivo di compiere passi significativi entro il 2020. In primo luogo la questione abitativa: il sistema dei “campi”, peculiarità tutta italiana, ha dimostrato tutti i suoi limiti in termini di marginalizzazione ed esclusione sociale, alti costi e scarsa efficacia.

Dona il 5 x 1000 alla Fondazione Moressa

1

L’Irpef versata dagli immigrati in Veneto

economia-africana

 

Il Veneto si conferma la seconda regione dopo la Lombardia per gettito Irpef degli immigrati. Nel Nord Est sono complessivamente 420 mila i contribuenti immigrati che hanno versato l’Irpef nel 2016, pari al 10% dei contribuenti totali (incidenza superiore rispetto alla media nazionale, al 7,5%). Il gettito Irpef che ne deriva ammonta a 1,3 miliardi di euro (5,3% del totale). Significativi gli aumenti nell’ultimo anno sia come numero di contribuenti (+3,1%) che come volume Irpef (+7,0%). Leggi l’articolo del 18 aprile 2017 sul Gazettino

Investimenti e emigrazione giovani

nuova_lavoro

 

Dall’analisi del Def presentato dal Governo emerge la situazione critica del nostro paese, dovuta a bassi investimenti e all’esodo dei giovani.
Leggi l’articolo di Federico Fubini sul Corriere della Sera